Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
18 marzo 2014 2 18 /03 /marzo /2014 13:52

Anche il fiore del susino è delicato e dolce come i suoi frutti.

DSCN5816.JPG

Condividi post
Repost0
13 marzo 2014 4 13 /03 /marzo /2014 12:54

Non so se avete presente le porticine delle fiabe...quelle piccole porte attraverso le quali si entra in luoghi fuori dal tempo, pieni di prati e ruscelli, di fiori ed alberi profumati....a volte sotto un albero si può incontrare uno gnomo, oppure una fatina dentro un fiore, e gli alberi parlano con le loro voci sussurrate. Queste piccole porte bidimensionali esistono anche nella realtà, infatti mi capita ogni tanto di individuarle. Per esempio ieri ho trovato un piccolo cancello arrugginito e non facile da aprire, e dietro il cancelletto si apriva un giardino molto profumato e bello, con alberi di aranci e limoni e tanti piccoli fiori nell'aria mite, luminosa.

DSCN5809.JPG

DSCN5798.JPG

DSCN5815.JPG

DSCN5801.JPG

DSCN5797.JPG

Le porticine bidimensionali esistono lungo le strade che portano in campagna, ma anche  dentro i paesi e persino nelle città...se qualcuno ne trova una e vuol farmelo sapere ne parlerò volentieri. 

DSCN5811.JPG

Condividi post
Repost0
11 marzo 2014 2 11 /03 /marzo /2014 21:28

"A Camusfeàrna la primavera arriva tardi. Mi è successo varie volte di partire in macchina dal sud all'inizio di aprile e restare immobilizzato sui passi per i cumuli di neve a venti miglia da casa, mentre i cervi sono ancora ai lati della strada, giù lungo la profonda gola che porta al mare. A metà aprile, sulle nude betulle e sui sorbi non vi sno ancora le verdi sfumature delle gemme, nè l'erba è verde sotto i piedi, anche se c'è spesso, come quando arrivai per la prima volta a camusfeàrna, l'incanto dell'aria tiepida e calma e il cielo chiaro. A quell'epoca i colori predominanti sono gli azzurri pallidi, i bruni-rossicci, e i porpora, ciascuno terso come limpido smalto; l'azzurro pallido del mare del cielo, il rosso-bruno delle felci morte, l'acceso marrone-porpora delle betulle ancora senza gemme, ed i viola sfumati delle colline di Skye e dei picchi di Rhum. Il paesaggio è illuminato da tre tonalità di bianco - il bianco madreperla dei tronchi delle betulle, il bianco bagliore della sabbia di conchiglie, e il morbido bianco diffuso dalle alte nevi. Le primule cominciano a fiorire intorno al torrente e sui pendii delle isole, anche se le alte colline sono soperte di neve e gli agnelli non sono ancora nati. Negli ultimi anni durante queste settimane provai l'intensa gioia di sapere che la vera primavera e l'estate mi stanno ancora davanti, che potrò vedere le foglie schiudersi e la terra diventare verde, ela neve sciogliersi sulle colline."

L'anello di acque lucenti, Rizzoli 1980, p.64

 

.

DSCN4581.JPG

DSCN4566.JPG

DSCN4532.JPG

Condividi post
Repost0
9 marzo 2014 7 09 /03 /marzo /2014 12:54

"Siedo in un soggiorno-cucina rivestito in pitch-pine, e una lontra dorme a pancia all'aria tra i cuscini del divano, le zampe anteriori protese in alto, con quell'espressione di intensa concentrazione che hanno i neonati quando dormono. sulla lastra di pietra sotto la mensola del camino sono incise le parole Non fatuum huc persecutus ignem - "Non inseguii fin qui un fuoco fatuo". Oltre la porta c'è il mare, le cui onde si rompono sulla spiaggia, distanti non più di un tiro di sasso, e tutt'intorno montagne sospese nella nebbia."

Mi farebbe veramente piacere se qualcuno dei visitatori qui di passaggio avesse riconosciuto quest'incipit...le montagne sospese nella nebbia racchiudono quel suggestivo anello di acque lucenti che Gavin ha lasciato per sempre tra queste pagine:

anello-di-acque-lucenti.jpg 

Siamo in tanti ad averlo letto e sentire una grande nostalgia di Camusfearna, la casa nella quale Gavin abitava assieme al suo cane Jonnie e alla sua lontra Edal.

Camusfearna-1.jpg

Giornate vissute immerso nei colori e nei suoni di quel magico anello: le onde, la cascata, il torrente, la spiaggia piena di conchiglie, i prati coperti di ciuffi di primule.

Camusfearna-2.jpg

I mobili di Camusfearna erano fatti con le cassette di pesce lasciate dal mare sulla spiaggia nei giorni di burrasca.

Gavin-1.jpg

Ma tutto finisce, e con molto dispiacere qualche tempo fa ho saputo che un incendio ha distrutto Camusfearna. 

Camusfearna-5.JPG

Eppure, l'anello di acque lucenti esiste ancora e, per chi se n'è andato è...... solo questione di tempo: tutto ritorna.

 
Condividi post
Repost0
8 marzo 2014 6 08 /03 /marzo /2014 13:48

Ecco un altro fiore perfetto, una stella azzurra di un colore così particolare da aver preso il suo stesso nome: AZZURRO PERVINCA.

 

DSCN5784

 

A me piace tanto Pascoli ma non conoscevo questa sua poesia:

Pervinca

 

So perché sempre ad un pensier di cielo

misterïoso il tuo pensier s'avvinca,

sì come stelo tu confondi a stelo,

vinca pervinca;

 

io ti coglieva sotto i vecchi tronchi

nella foresta d'un convento oscura,

o presso l'arche, tra vilucchi e bronchi,

lungo la mura.

 

Solo tra l'arche errava un cappuccino;

pareva spettro da quell'arche uscito,

bianco la barba e gli occhi d'un turchino

vuoto, infinito;

 

come il tuo fiore: e io credea vedere

occhi di cielo, dallo sguardo fiso,

più d'anacoreti, allo svoltar, tra nere

ombre, improvviso;

 

e il bosco alzava, al palpito del vento,

una confusa e morta salmodia,

mentre squillava, grave, dal convento

l'avemaria.

La mia strofa preferita è la seconda, mi sembra di vedere quei vecchi muri, quei vecchi tronchi pieni di fasci di pervinche, tra il  bosco e il convento dei capuccini...Certo la figura del frate dalla barba bianca, che sbuca all'improvviso, è un pò inquietante, e anche il rumore del vento che lo accompagna è piuttosto malinconico! Dove andrà il fraticello dagli occhi azzurri? A cercare funghi? A chiamare un compagno? A dire le preghiere?
La poesia è un concentrato di allitterazioni, forse da questo punto di vista Pascoli è rimasto insuperato.
DSCN5783.JPG
Condividi post
Repost0
7 marzo 2014 5 07 /03 /marzo /2014 13:28

Ancora intirizziti sbocciano i narcisi, fiori perfetti (ma tutti i fiori sono perfetti).

DSCN5788.JPG

DSCN5781.JPG

DSCN5795.JPG

NARCISI   di   William Wordsworth

 

Vagabondavo solo come una nuvola

Che alta fluttua su valli e colline,

Quando a un tratto vidi una folla,

Una schiera di dorati narcisi

Lungo il lago e sotto gli alberi

Una miriade ne danzava nella brezza.

 Fitti come le stelle che brillano

E sfavillano sulla Via Lattea,

Cosi' si stendevano in una linea infinita

 Lungo le rive di una baia.

Una miriade ne colse il mio sguardo

I fiori si lanciarono in una danza gioiosa

Lì presso danzavano le onde scintillanti,

Superate in letizia dai narcisi;

Un poeta non poteva che esser lieto

In così ridente compagnia.

Mirando e rimirando, pensai poco

Al bene che la vista mi recava:

Spesso quando me ne sto disteso,

Senza pensieri, o pensieroso,

Essi balenano al mio occhio interiore

Che rende la solitudine beata,

E allora il mio cuore si riempie di piacere,

e danzo con i narcisi.

Condividi post
Repost0
6 marzo 2014 4 06 /03 /marzo /2014 15:05

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
perduto in mezzo a un polveroso prato. 

Eugenio Montale

 DSCN5589.JPG

Un fiore molto famoso, che tanti poeti hanno ricordato, tra i primi a spuntare alla fine dellinverno.

Condividi post
Repost0
3 marzo 2014 1 03 /03 /marzo /2014 13:11

...ci sono fiori piccolissimi! Così piccoli, così umili, che chiunque può calpestarli e non ci sarà mai una protesta, mai un sit-in, mai nulla di nulla. Crescono in grande quantità, ed è normale calpestarli se si attraversa un prato incolto. Ed è giusto così, credo, neanche io voglio dire che devono essere per forza protetti. Però possiamo almeno dare un'occhiata alla loro fragile bellezza!

DSCN5600.JPG

DSCN5606 - Copia

DSCN5599.JPG

Condividi post
Repost0
3 marzo 2014 1 03 /03 /marzo /2014 13:03

Ieri, forse per via della fresca pioggia è fiorita la camelia:  l'anno scorso l'avevo comprata già in fiore, quindi il merito andava al vivaio o a chissà chi, ma è ben diverso quando una pianta fiorisce nel tuo giardino dimostrando di essersi ben ambientata, di essersi trovata bene.

DSCN5593---Copia.JPG

Condividi post
Repost0
1 marzo 2014 6 01 /03 /marzo /2014 21:47

Gli alberi da frutto sono magici, infatti compaiono molto spesso nelle fiabe e Oscar Wilde ha intitolato "Una casa di melograni" la sua famosissima, bellissima raccolta di fiabe d'autore. Io ricordo una fiaba che parlava delle tre melarance, un frutto che nella realtà non ho mai conosciuto. Penso che il melo sia il principe degli alberi da frutto, non so spiegare bene perché. credo per la sua grazia e per l'atmosfera che sa creare. Siamo abituati a dare per scontanto che i fiori degli alberi da frutto si trasformino in frutti. Ma non è così scontato! Anzi, mi sto convincendo che gli alberi da frutto siano una delle porte aperte verso l'altra dimensione. 

In attesa del melo ecco ancora i fiori del mandorlo, albero straordinario che fiorisce ancora nel gelo dell'inverno. 

DSCN5496.JPG

DSCN5491.JPG

Condividi post
Repost0

Présentation

  • : Blog di Anna
  • : Qui si parla di un giardino, dei suoi fiori e delle sue piante nel corso delle stagioni, delle luci e colori dei mesi e dei giorni. Faremo insieme qualche passeggiata nei giardini letterari, nel bosco e nella macchia, lungo sentieri che portano al mare, a luoghi fuori dal tempo e ad alcuni mondi paralleli.
  • Contatti

Recherche

Archivi