Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
16 giugno 2011 4 16 /06 /giugno /2011 12:38

L'elicriso è in piena fioritura: cresce spontaneo nei campi vicino al mare e il suo profumo così particolare si mescola a quello dell'aria salmastra, con un effetto unico che ha il potere di agire nella nostra memoria, mescolandosi ai nostri ricordi. Proprio per avere sempre questa atmosfera marina e selvaggia, ho piantato anche nel mio giardino un cespuglio di elicriso, che si è ambientato perfettamente. Quando soffia il maestrale i profumo dell'elicriso si diffonde a folate, quando piove l'aria umida ne è come intrisa, anche quando semplicemente innaffio, subito sento nell'aria il suo odore che sa anche un pò di liquirizia.


DSCN1628.JPG

DSCN1633.JPG

DSCN1637.JPG

DSCN1638.JPG

DSCN1636.JPG

Condividi post
Repost0
11 giugno 2011 6 11 /06 /giugno /2011 11:48

"In quanto a me, sono totalmente preso da questa infinita distesa di campi di grano su uno sfondo di colline, grande come il mare, dai colori delicati, gialli, verdi, il viola pallido di un terreno sarchiato e arato, regolarmente chiazzato dal verde delle pianticelle di patate in fiore: tutto sotto un cielo tenue, nei toni azzurri, bianchi, rosa, violetti."

DSCN1511-copia-1.JPG

Contattato da me personalmente, l'amico Vincent ha accettato di fare questa passeggiata con noi.

DSCN1498

Mi dice che dalle sue parti, dove è solito dipingere, l'ambiente naturale non è identico ma molto simile!

DSCN1508.JPG

"Ho un campo di grano molto giallo e molto chiaro, forse la tela più chiara che io abbia mai fatto."

DSCN1507.JPG

Vincent è del parere che effettivamente il mare azzurro accanto al mare giallo offrono un contrasto di colori che non basta una vita ad approfondire.

"Sono pure sempre occuppato a fare ricerche sul blu."

DSCN1546.JPG

"Mai ho avuto una tale possibilità; qui la natura è straordinariamente bella: Dappertutto e in ogni luogo la cupola del cielo è di un azzurro mirabile, il sole ha una radiosità di zolfo pallido ed è dolce e incantevole come la combinazione dei celesti e dei gialli di Vermeer di Delft."

DSCN1509.JPG

Come ho conosciuto Vincent? Attraverso un amico comune di nome Bill.

DSCN1537.JPG

"Adesso che ho visto il mare, qui, capisco tutta l'importanza di restare nel Mezzogiorno..." ...Devo dire che questo mi fa molto piacere, Vincent!

DSCN1514.JPG

DSCN1577.JPG

A presto allora...

Condividi post
Repost0
9 giugno 2011 4 09 /06 /giugno /2011 20:59

In questi giorni leggo "Autostop con Buddha" di Will Ferguson: perchè mi mancava tra i tanti libri di viaggi uno che esplorasse il Giappone. Sto imparando molte cose che non sapevo, avevo un'idea limitata di questo paese...limitata anche geograficamente perché ho scoperto che è molto più grande e vario di ciò che pensavo.

Purtroppo il libro è un pò un'occasione mancata, infatti ha dei difetti, dal mio punto di vista, che gli impediscono di essere quell'esperienza di contatto profondo con una cultura così particolare come quella giapponese. ...Il contatto rimane superficiale e non mi spiego bene il motivo, considerato che Ferguson è un bravo scrittore, ha abitato a lungo in Giappone e mi pare abbia anche sposato una giapponese.

Intanto...non ho ancora finito di leggerlo..... e comunque mi sta aiutando a capire almeno alcuni aspetti che conoscevo superficialmente.

Sapevo che la fioritura dei ciliegi era molto amata dai giapponesi ma non che esistesse il "Fronte dei Fiori di Ciliegio"che praticamente attraversa tutto il paese e del quale  i tg locali danno ogni giorno precisi aggiornamenti.

E comunque mi fa molto riflettere questo intero popolo che di anno in anno nei secoli, nel tempo, ha scelto i fiori di ciliegio come simbolo di vita, di bellezza, di passaggio, di fragilità, di ritorno.... 

 

sakura 5

"Non dimenticate, oggi dopo il lavoro: contemplazione deri fiori di ciliegio."


sakura-3.jpg


fiori-ciliegio-1.jpg

 fiori-ciliegio-2.jpg

 fiori-ciliegio-4.jpg

 

 fiori-ciliegio-3-copia-1.jpg

 

Condividi post
Repost0
4 giugno 2011 6 04 /06 /giugno /2011 20:51

DSCN1535.JPG

E' bello tornare da queste parti! Penso a tutti quelli che negli anni e anche nei secoli sono passati di qua.

DSCN1583.JPG

Credo che la macchia mediterranea sia sempre la stessa. In questi primi giorni di giugno si osserva il graduale passaggio dalla primavera all'estate.

DSCN1544.JPG

E' fiorito l'elicriso.

DSCN1542.JPG

Ogni pianta crea la sua atmosfera.

DSCN1539.JPG

A proposito dell'elicriso, sono d'accordo con Beppe Severgnini...

DSCN1532.JPG

Le piante nascoste tra i cespugli a volte sono sorprendenti.

DSCN1531.JPG

Come questo arbusto...

DSCN1518.JPG

Possiamo dire che questo sentiero può portarci oltre il tempo?

DSCN1534.JPG

Io penso di si.

DSCN1574.JPG

Condividi post
Repost0
3 giugno 2011 5 03 /06 /giugno /2011 12:55

Ieri mi è capitata l'occasione di fare una passeggiata sulla luna.

DSCN1547.JPG

E' un paesaggio essenziale e solitario, credo non privo di fascino...

DSCN1550.JPG

Il terreno è un pò accidentato e, come tutti sappiamo, pieno di piccoli crateri...piccoli e grandi.

DSCN1551.JPG

Dentro i crateri si deposita la polvere lunare.

DSCN1549.JPG

Si sta bene sulla luna, di sicuro non c'è affollamento!

.....il mare però non mi sembra esattamente TRANQUILLO...

DSCN1557.JPG

DSCN1561.JPG

DSCN1567.JPG

Condividi post
Repost0
29 maggio 2011 7 29 /05 /maggio /2011 09:55

"In quanto a me, sono totalmente preso da questa infinita distesa di campi di grano su uno sfondo di colline, grande come il mare, dai colori delicati, gialli, verdi, il viola pallido di un terreno sarchiato e arato, regolarmente chiazzato dal verde delle pianticelle di patate in fiore: tutto sotto un cielo tenue, nei toni azzurri, bianchi, rosa, violetti."

"Adesso abbiamo qui un colore stupendo, intensissimo, senza vento, che fa proprio al caso mio. Un sole, una luce che in mancanza di meglio non posso chiamare che gialla, gialla zolfo pallido, limone oro pallido. Com'è bello il giallo!"

 

......in attesa di poter fare una passeggiata in un luogo molto simile a questi di cui parla l'amico Vincent, per ora pubblico le foto di un fiore umile che mi ha colpito per la bellezza del suo colore, un arancio mite e quasi evanescenete, perfettamente intonato al verde-salvia dei gambi e delle foglie.

DSCN1485-copia-1.JPG

DSCN1480.JPG

 

DSCN1481.JPG



 



Condividi post
Repost0
25 maggio 2011 3 25 /05 /maggio /2011 16:25

Nonostante sia una lettrice appassionata ho tardato a interessarmi ai libri di Grazia Deledda, soprattutto perché pensavo che le loro atmosfere fossero un pò troppo cupe e tristi per me. Questo in effetti è vero, però lei è una grande scrittrice: mi chiedevo sempre perché avesse meritato il Nobel e per capirlo è bastata la lettura di poche pagine di "Canne al vento".

DSCN1415.JPG

Intanto, la prosa scorre in modo dolce e perfetto e consente al lettore una empatia istantanea con l'ambiente che viene descritto e con lo stato d'animo dei personaggi. Le descrizioni sono particolarmente belle, realiste e ricche di riferimenti concreti, ma nello stesso tempo attraversate da una corrente magica e passionale.

DSCN1412.JPG

I luoghi naturali descritti sono pieni di suoni, colori e profumi, tanto da trasmettere sensazioni quasi fisiche.

DSCN1411.JPG


DSCN1413.JPG

Qualche piccolo esempio....

"E Dio prometteva una buona annata, o per lo meno faceva ricoprir di fiori tutti i mandorli e i peschi della valle; e questa, tra due file di colline bianche, con lontananze cerule di monti a occidente e di mare a oriente, coperta di vegetazione primaverile, d'acque, di macchie, di fiori, dava l'idea di una culla gonfia di veli, di nastri azzurri, col mormorio del fiume monotono come quello di un bambino che si addormentava." (p.8)

"La luna saliva davanti a lui, e le voci della sera avvertivano l'uomo che la sua giornata era finita. Era il grido cadenzato del cuculo, il zirlio dei grilli precoci, qualche gemito d'uccello, era il sospiro delle canne e la voce sempre più chiara del fiume: ma era soprattutto un soffio, un ansito misterioso che pareva uscire dalla terra stessa."(p.9)

"E un silenzio grave odoroso scendeva con le ombre dei muricciuoli, e tutto era caldo e pieno d'oblio in quell'angolo di mondo..."(p.62)


Condividi post
Repost0
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 09:25

Maggio è sicuramente il mese delle rose rosse, ma anche delle rose bianche...

DSCN1450.JPG

DSCN1455.JPG

DSCN1475.JPG

Una formica cammina in questo mondo meraviglioso tutto bianco

DSCN1476.JPG

DSCN1478.JPG

Le gocce di pioggia rinfrescano i petali

DSCN1477.JPG

La formica continua la sua invidiabile passeggiata

DSCN1451.JPG

Buona domenica a tutti...

Condividi post
Repost0
20 maggio 2011 5 20 /05 /maggio /2011 18:09

Un luogo dove tornare è l'antico giardino dei miei nonni paterni, di cui ogni tanto parlo in questo blog. Un luogo veramente bello ed evocativo. Ogni volta che posso tornarci ritrovo molti fiori e piante che ho conosciuto fin da bambina, e così in quell'atmosfera calma e profumata si crea di nuovo il ponte magico tra passato e presente.

Si può accedere al giardino da più sentieri: che ne dite di passare oggi per questo, abbellito da due cespugli di rose?

DSCN1433.JPG

Ecco le roselline di maggio...

DSCN1425.JPG

L'aria attorno è verde e dolce.

DSCN1420.JPG

Le foglie che appicciccano non se ne sono mai andate...

DSCN1445.JPG

...e l'erba e i fiori continuano a crescere sulle pietre millenarie

DSCN1444.JPG

C'è una dimensione atemporale che fa parte di noi: si può ritrovarla stando un pò dentro il giardino.

DSCN1442.JPG

Anche le ombrellifere hanno trovato qui un habitat perfetto...

DSCN1404.JPG

....e ci si può perfino tuffare dentro.

DSCN1406.JPG

...si sta bene in questo mare, ci vediamo domani!

Condividi post
Repost0
17 maggio 2011 2 17 /05 /maggio /2011 20:48

 Giovanni Corona è l'autore di quella che io definisco la più bella poesia sulla primavera, e che ho già pubblicato in questo blog. Oggi sfogliando il suo libro ne ho trovato un'altra, breve, musicale: sdi può imparare a memoria e recitarla ogni tanto...

 

DSCN1429.JPG

 

Passa la primavera

 

Passa la primavera

con il suo alito nuovo

lievita sincera

la terra al suo passaggio:

aprile ed ecco maggio

con le sere perlate.

Uccelli ecco parlate

con l'erbe verdi ai prati

  G.C.

 

 

Condividi post
Repost0

Présentation

  • : Blog di Anna
  • : Qui si parla di un giardino, dei suoi fiori e delle sue piante nel corso delle stagioni, delle luci e colori dei mesi e dei giorni. Faremo insieme qualche passeggiata nei giardini letterari, nel bosco e nella macchia, lungo sentieri che portano al mare, a luoghi fuori dal tempo e ad alcuni mondi paralleli.
  • Contatti

Recherche

Archivi